Italiano

Diego Leverić, in arte Edicole Grevi, è un musicista specializzato in liuti di epoca barocca. Il suo primo CD da solista “Weiss à Rome” è stato premiato con il massimo di 5 stelle per l’aspetto artistico e tecnico da Amadeus, prestigioso mensile di musica classica. Con il suo ensemble ArtiCoolAzione e il contro-tenore Leandro Marziotte ha pubblicato cantate inedite napoletane per la rinomata casa discografica Arcana (Outhere). Si è esibito in tutta Europa, in Argentina, Brasile e in Cina, in alcuni luoghi tra i più importanti per la musica classica e barocca come il Conservatorio Tchaikovski di Mosca, la Shanghai Symphony Hall, la Fudan Univesrity a Shanghai, il Conservatorio Antonio Vivaldi di Alessandria, il Sanssouci Festival di Podstam, VBV a Varaždin.


Diego Leverić è nato a Rovigno nel 1988. Ha iniziato a studiare chitarra classica presso la Scuola elementare di musica Vladimir Nazor a Rovigno, nella classe del prof. Domagoj Terzić. Dopo aver terminato la scuola elementare, si è iscritto e ha portato a termine con successo il Corso di teoria e chitarra nella Scuola media superiore di musica Ivan Matetić – Ronjgov a Pula. Durante i suoi studi, ha frequentato numerosi corsi estivi e seminari in Croazia e all’estero (Slovenia e Italia) con rinomati docenti, tra i quali: Ante Čagalj, Viktor Vidović, Xhevdet Sahatxhi e Carlo Marchione.
Nel 2008 intraprende lo studio della musicologia presso la Facoltà di Musicologia di Cremona dove, nel frattempo, essendo affascinato dalla musica rinascimentale e barocca, inizia una formazione supplementare in una scuola privata, dal Maestro Maurizio Piantelli a Lodi, con il quale ha seguito i corsi di liuto rinascimentale, tiorba, chitarra barocca e arciliuto.
Si è laureato in liuto con 110 e lode presso il Conservatorio di Bari, nella classe del Maestro Diego Cantalupi.
Ha frequentato corsi di perfezionamento e lezioni private con i più grandi musicisti del nostro tempo: Hopkinson Smith, Paul O’Dette, Eduardo Eguez, Evangelina Mascardi, Andrea Damiani e Massimo Lonardi.
Nel 2012, nella seconda edizione del Concorso liutistico internazionale “Maurizio Pratola” all’Aquila presieduta da Paul O’Dette, ha vinto il primo premio nella categoria Solista ed il primo premio nella categoria “Musica da Camera” con il duo “Sursum Corda” con Teodoro Baù (viola da gamba). È stato uno dei vincitori del Concorso internazionale “Concursos Internacionais de Jovens Interpretes de Musica Antiga” a Lisbona, Portogallo.
Grazie al gruppo Adris ha avuto l’opportunità di esibirsi in molte cerimonie di apertura di importanti mostre d’arte Rovigno.
Ha suonato in orchestre ed ensemble diretti da: Claudio Scimone (I Solisti Veneti), Martin Gester, Marco Mencoboni, Federico Ferri, Andrea De Carlo, Alessandro De Marchi, Stefano Molardi, Joachim Fontaine, Tomislav Facini.
Diego Leverić si è esibito come solista e in ensemble in Croazia, Argentina, Belgio, Brasile, Cina, Cipro, Ungheria, Italia, Francia, Lituania, Paesi Bassi, Germania, Russia, Serbia, Svizzera e Turchia.
Ha tenuto diverse lezioni di liuto ed ha partecipato in qualità di esperto in eventi importanti presso l’Università di Fudan a Shanghai, l’Università Federale di Uberlandia in Brasile, l’Accademia musicale di Zagabria, il Gitarfest in Croazia, la scuola media superiore di Fiume – Rijeka, il Conservatorio di Eskisehir, l’Università di Yasar a Izmir in Turchia, il Conservatorio Vivaldi di Alessandria e l’Istituto Superiore di Studi Musicali A. Vecchi di Modena.
Ha inciso per Arcane, Edition Lilac, Sony, Naive e Marcello Villa Cremona.
Nel 2014 Leverić ha fondato l’Ensemble ArtiCoolAzione, con il quale ha avuto la possibilità di incidere cantate inedite napoletane per l’Arcana, assieme al contro-tenore Leandro Marziotte.
Arcana (Outhere) ha pubblicato il suo CD intitolato Frangi Cupido i Dardi.

Last update January 2018